» Parrocchia Santi Pietro e Paolo

  • BENVENUTI

    Parrocchia Santi Pietro e Paolo
  • Una chiesa vicina a tutti

  • La nostra chiesa

    una casa per i giovani.
prev next

9. Quando si avvicina la festa dell’Epifania, si collocano nel presepe le tre statuine dei Re Magi. Osservando la stella, quei saggi e ricchi signori dell’Oriente si erano messi in cammino verso
Betlemme per conoscere Gesù, e offrirgli in dono oro, incenso e mirra. Anche questi regali hanno un significato allegorico: l’oro onora la regalità di Gesù; l’incenso la sua divinità; la mirra la sua santa umanità che conoscerà la morte e la sepoltura. Guardando questa scena nel presepe siamo chiamati a riflettere sulla responsabilità che ogni cristiano ha di essere evangelizzatore. Ognuno di noi si fa portatore della Bella Notizia presso quanti incontra, testimoniando la gioia di aver incontrato Gesù e il suo amore con concrete azioni di misericordia. I Magi insegnano che si può partire da molto lontano per raggiungere Cristo. Sono uomini ricchi, stranieri sapienti, assetati d’infinito, che partono per un lungo e pericoloso viaggio che li porta fino a Betlemme (cfr Mt 2,1-12). Davanti al Re Bambino li pervade una gioia grande. Non si lasciano scandalizzare dalla povertà dell’ambiente; non esitano a mettersi in ginocchio e ad adorarlo. Davanti a Lui comprendono che Dio, come regola con sovrana sapienza il corso degli astri, così guida il corso della storia, abbassando i potenti ed esaltando gli umili. E certamente, tornati nel loro Paese, avranno raccontato questo incontro sorprendente con il Messia, inaugurando il viaggio del Vangelo tra le genti.

 

10. Davanti al presepe, la mente va volentieri a quando si era bambini e con impazienza si aspettava il tempo per iniziare a costruirlo. Questi ricordi ci inducono a prendere sempre nuovamente coscienza del grande dono che ci è stato fatto trasmettendoci la fede; e al tempo stesso ci fanno sentire il dovere e la gioia di partecipare ai figli e ai nipoti la stessa esperienza. Non è importante come si allestisce il presepe, può essere sempre uguale o modificarsi ogni anno; ciò che conta, è che esso parli alla nostra vita. Dovunque e in qualsiasi forma, il presepe racconta l’amore di Dio, il Dio che si è fatto bambino per dirci quanto è vicino ad ogni essere umano, in qualunque condizione si trovi. Cari fratelli e sorelle, il presepe fa parte del dolce ed esigente processo di trasmissione della fede. A partire dall’infanzia e poi in ogni età della vita, ci educa a contemplare Gesù, a sentire l’amore di Dio per noi, a sentire e credere che Dio è con noi e noi siamo con Lui, tutti figli e fratelli grazie a quel Bambino Figlio di Dio e della Vergine Maria. E a sentire che in questo sta la felicità. Alla scuola di San Francesco, apriamo il cuore a questa grazia semplice, lasciamo che dallo stupore nasca una preghiera umile: il nostro “grazie” a Dio che ha voluto condividere con noi tutto per non lasciarci mai soli.

LITURGIA DEL GIORNO

Ultimi Eventi

  • VISITA AL PRESEPE DI GRECCIO
    VISITA AL PRESEPE DI GRECCIO

    Sabato 28 dicembre i ragazzi dei due anni di cresima, sono invitati a partecipare ad una giornata insieme a Greccio. Partenza ore 9, pranzo a sacco andremo a visitare il presepe.

  • TOMBOLISSIMA DELLA BEFANA
    TOMBOLISSIMA DELLA BEFANA

    A conclusione delle festività, l'oratorio invita tutti i bambini a partecipare lunedì 6 gennaio alle ore 16 ad una divertentissima Tombola. Vi aspettiamo numerosi.

  • LABORATORIO DI ORIGAMI
    LABORATORIO DI ORIGAMI

    La biblioteca organizza sabato 18 gennaio ore 16 un divertentissimo laboratorio dove i bimbi potranno imparare a costruire semplici origami. Vi aspettiamo numerosi!

ORARI SANTE MESSA

Dal LUNEDI' al SABATO
Ore 19,00

DOMENICA
Ore 09,00 - 11,00 19,00

ACCOGLIENZA

Da Martedì al Sabato

dalle ore 9:00 alle ore 12:00; dalle ore 16:00 alle ore 18:00

CONFESSIONI


SABATO
Ore 17:00 - 19:00

DOMENICA
Ore 10:00 - 11:00

INFORMATIVA SUI COOKIES