» Parrocchia Santi Pietro e Paolo

  • BENVENUTI

    Parrocchia Santi Pietro e Paolo
  • Una chiesa vicina a tutti

  • La nostra chiesa

    una casa per i giovani.
prev next

AVVISI

 

 

 

 

MISSIONE IN MADAGASCAR: domenica 22 alle ore 11:00 presiederà l’Eucaristia don Simone Franceschini sacerdote della Familiaris Consortio che assieme a don Luca Fornaciari inizierà (a Novembre) una nuova esperienza comunitaria in Madagascar. Alle ore 19.30 vi aspettiamo per la presentazione della missione dove ci racconterà i progetti e i luoghi destinati al loro ministero pastorale (una parrocchia che attualmente è ancora in fase di costruzione). Sarò un modo per conoscerli e per accompagnarli nella comune missione di portare la gioia del Vangelo a tanti. Alle 20:30 seguirà una cena insieme.

 

CATECHESI PER ADULTI: domenica 29 ottobre, dalle ore 19.30 alle ore 20.30, inizierà un nuovo corso di catechesi con frequenza settimanale. Don Pietro ci ripropone il corso delle 10 parole o 10 comandamenti ideato da don Fabio Rosini ormai diffuso in tante parrocchie italiane e all’estero.

 

APPUNTAMENTI IN DIOCESI: veglia missionaria diocesana “La messe è molta” ore 21, parrocchia dei Santi Marco evangelista e Pio X, Pantan Monastero, Roma

 

CARITAS: orari di ricevimento della Caritas (lun. 10-12; ven. 16-18). Servizio di ascolto telefonico: mercoledì e venerdì dalle ore 16 alle ore 18 al numero 3338596869. informiamo che i volontari della Caritas saranno presenti fuori al Supermercato Pewex sabato 21 ottobre dalle ore 8.30 alle ore 20.30.
A partire dalla prima settimana di dicembre la Caritas cambierà orario: martedì dalle ore 10 alle ore 12 e giovedì dalle ore 16 alle ore 18.

 

COMUNIONE AMMALATI E ANZIANI: coloro che hanno ammalati o anziani in casa che desiderano ricevere la Comunione può fare richiesta durante gli orari di Accoglienza.
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

«Il regno dei cieli è simile ...». Di cosa parla Gesù? che cos'è il regno dei cieli? è il paradiso? Il regno dei cieli è la realtà, l'intera realtà, quella con cui abbiamo a che fare ogni giorno, trasfigurata secondo il progetto che abita il cuore del Padre, secondo il desiderio che, da sempre, orienta il suo agire nella storia. Il Signore Gesù traccia con una parabola quest'orizzonte. Non ne risulta una semplice, e in fondo sterile, descrizione, ma un vero e proprio invito che interpella il cuore: accogliere la logica «dei cieli» e collaborare così all'edificazione di un mondo, quel mondo di cui anche io faccio parte, illuminato e forgiato da questo stile nuovo.
«Il regno dei cieli è simile ad un re, che fece una festa di nozze per suo figlio».  

E' curioso notare che la sposa non sia mai nominata e che sembri quasi assente; il suo posto "in scena" pare occupato dagli invitati. Non è una semplice distrazione dell'evangelista: la sposa del figlio, anzi del Figlio, è l'umanità redenta, la Chiesa. Emerge così il primo tratto della fisionomia del mondo che Dio, dall'eternità, immagina e desidera: una realtà il cui fondamento e il cui cuore che sorregge e da vita ad ogni cosa è un incontro d'amore, l'alleanza che unisce Dio e uomo, un patto fedele, unico, indissolubile, fecondo.
«egli mandò i suoi servi a chiamare gli invitati a nozze [...] "Ecco ho preparato il mio pranzo"».
La realtà trasfigurata dalla logica del regno dei cieli non può essere ridotta al risultato di una articolata serie di strategie e sforzi personale, ma è innanzitutto da riconoscere come un dono di Dio, un dono che egli continuamente prepara e porge all'uomo. E' grande la speranza che scaturisce da questo stile che caratterizza l'opera del Signore: se dovessimo far leva sulle sole nostre forze saremmo costantemente condannati e schiacciati dai nostri piccoli o grandi fallimenti; se invece a renderci degni di vivere all'altezza dell'assoluta novità del cielo è la fedeltà Dio, la sua costante azione di grazia, allora può dischiudersi una speranza che è realmente in grado di sostenere il nostro impegno, la nostra dedizione, la nostra creatività.
«[gli invitati] non se ne curarono e andarono chi al proprio campo, chi ai propri affari; altri poi presero i suoi servi, li insultarono e li uccisero».
«Amico, come mai sei entrato qui senza l'abito nuziale?».
Se è vero che la trasfigurazione della realtà secondo la logica del regno è innanzitutto frutto di un dono di Dio, è altrettanto vero che essa non possa avvenire senza la nostra libera partecipazione. E' curioso notare l'atteggiamento con il quale ci rapportiamo a quest'aspetto. Da un lato siamo profondamente gelosi della nostra libertà, della nostra autonomia; dall'altro capita, non raramente, di sperare che qualcosa possa avvenire senza essere "costretti" a comprometterci personalmente attraverso scelte, decisioni o rinunce. Insomma, sembra quasi che si chieda a Dio di fare ciò che noi non abbiamo tanta "voglia", o energia, di fare. Ordinariamente non può però avvenire così. Non perché il Signore sia mosso dalla maliziosa volontà di rendere le cose più complicate, quanto perché, se è vero che il cuore del regno dei cieli è l'amore, la libertà non può non essere intimamente coinvolta: la miccia che è in grado di innescare la potenza creativa dell'amore del Signore è la propria disponibilità personale, un'adesione umile e semplice, audace e feconda. Così l'alba di un mondo nuovo potrà essere risvegliata. «Nella pienezza dei tempi hai mandato, [Padre], il tuo Figlio, ospite e pellegrino in mezzo a noi, per redimerci dal peccato e dalla morte; e hai donato il tuo Spirito, per far di tutte le nazioni un solo popolo nuovo che ha come fine il tuo regno, come condizione la libertà dei tuoi figli, come statuto il precetto dell'amore». (dal Prefazio comune VII, Rito della Messa. (don Luigi)

LITURGIA DEL GIORNO

Ultimi Eventi

  • CORSI DI MUSICA
    CORSI DI MUSICA

    Anche quest’anno, la Parrocchia di S.S. Pietro e Paolo (Olgiata – Cerquetta), apre le porte alla musica! Da ottobre ripartono le attività musicali e sono riaperte le iscrizioni ai corsi di PIANOFORTE, CANTO, CHITARRA E BATTERIA.Nella mattinata di SABATO 7 OTTOBRE ore 11, nei locali della parrocchia, gli insegnanti dei vari corsi terranno una presentazione durante la quale i bambini e i ragazzi potranno provare il loro strumento preferito.

  • ESERCIZI SPIRITUALI PER ADULTI
    ESERCIZI SPIRITUALI PER ADULTI

    Si chiamano esercizi spirituali i diversi modi di preparare e disporre l’anima a cercare e a trovare la volontà di Dio” (S. Ignazio di Loyola). E’ in questa esperienza che don Pietro desidera accompagnare il nostro spirito guidando 2 giorni di totale immersione in Cristo. Nel silenzio del convento dei frati cappuccini a Frascati arriviamo la sera di venerdì 10 Novembre e, alternando momenti di catechesi, preghiera, silenzio e condivisione, sostiamo fino a domenica 12 Novembre (rientro per ora di cena). Il costo previsto da La Foresteria è di € 55 a persona al giorno con trattamento di pensione completa. Per informazioni sul luogo consultare il sito www.fraticappuccini.it . Per le prenotazioni rivolgersi in parrocchia durante gli orari dell’ Accoglienza.

INFORMATIVA SUI COOKIES

ORARI SANTE MESSA

Dal LUNEDI' al SABATO
Ore 18,30

DOMENICA
Ore 11,00 - 18,30

ORARIO SEGRETERIA


Mercoledì - Venerdì dalle ore 9,30 alle ore 12,30

ACCOGLIENZA

Da Lunedì al Sabato

dalle ore 9,30- alle ore 12; dalle ore 16 - alle ore 18

COLLOQUI CON IL PARROCCO

Martedì
dalle ore 16 alle ore 18

Mercoledì
dalle ore 9,30 alle ore 12,30

CONFESSIONI

SABATO
Ore 17:00 - 19:00

DOMENICA
Ore 10:00 - 11:00